2 luglio 1973. Il Messaggero, il divorzio e i due direttori
Fotografie inedite di una pagina dimenticata del giornalismo italiano –2 luglio 2020

Cookie free: nessun "biscotto" per spiare i lettori. Sono in corso di eliminazione i link di facebook, che tracciano chi clicca su "mi piace" o "condividi"

InterLex - RIVISTA DI DIRITTO TECNOLOLOGIA INFORMAZIONE

N. 601

Anno XXIV - 6 luglio 2020
Informazioni        Storia         Contatti

 

Il fallimento di Immuni e il vero "rischio privacy"

Manlio Cammarata - 6 luglio 2020
Solo 4 milioni di italiani hanno scaricato "Immuni". Una percentuale troppo bassa per essere utile. Ma una domanda si impone: se l'app fosse adottata dalla maggioranza della popolazione, sarebbe veramente utile? O potrebbe creare più problemi di quanti ne risolva?
Qualcuno potrebbe aggiungere un'altra domanda: lo scarso successo dell'iniziativa è legato alle preoccupazioni, largamente diffuse, per presunte intrusioni nei dati personali degli utenti? Cerchiamo qualche risposta. Leggi tutto

Exposure notification, perché non ci convince?

Manlio Cammarata - 27 aprile 2020
I dubbi sulle app di tracciamento dei contatti sono in parte motivati da un'informazione insufficiente e imprecisa, quando non del tutto sbagliata. Ci sono interrogativi senza risposta sulla reale efficacia, sulle conseguenze per i casi positivi (cioè quando è segnalato un rischio di contagio), sulla protezione dei dati personali. E su Immuni, l'app scelta dalla commissione governativa italiana, le perplessità sono ancora più forti e motivate, soprattutto in seguito a recenti informazioni che inducono alla diffidenza. Leggi tutto

Ecco come funzionerà il tracciamento Apple-Google

Andrea Gelpi - 27 aprile 2020
Google ha pubblicato la prima documentazione sulle API per le app di Exposure Notification (adesso il contact tracing si chiama così). L'esame di queste informazioni ci fa capire molti aspetti della tecnologia adottata insieme ad Apple, in particolare i criteri sulla base dei quali un contatto sarà considerato "a rischio".
Il dato che emerge da questa prima analisi è la inevitabile complessità dell'applicazione, che forse solo due giganti come Google e Apple possono dominare. Leggi tutto

Contact tracing e braccialetti, quanta disinformazione!

Giovanni Falcone - 27 aprile 2020
Si incomincia col Ministro degli esteri che parla di contact tracing a Sky TG24, dimostrando di non avere capito nulla: «Serve a permettere ad un cittadino di avere una segnalazione nel caso in cui stia per entrare a contatto con un positivo».
Si continua con una imbarazzante manifestazione di non-competenza, quella del "braccialetto" inventato dal giornalista Riccardo Luna (componente della task force governativa contro le fake news). Leggi tutto

"Immuni",  un aggiornamento sull'aggiornamento

Manlio Cammarata - 21 aprile 2020 - Ultima ora
L'app Immuni scelta per contrastare il contagio da Covid-19 con l'impiego del contact tracing via Bluetooth è stata bersaglio di un fuoco incrociato di critiche, anche violente. Il Ministero per l'innovazione è stato costretto a pubblicare oggi un aggiornamento che riassume l'iter, le finalità e le caratteristiche essenziali del progetto italiano.
Molti dubbi sono chiariti, ma uno resta in sospeso. Ed è il più importante sotto l'aspetto della protezione dati personali. Leggi tutto

I molti dubbi sull'app italiana per il contact tracing

Manlio Cammarata - 21 aprile 2020
Suscita un vespaio di polemiche l'annunciata app per il tracciamento dei contatti, utile per limitare la diffusione del virus Covid 19. Il guaio è che, come accade spesso in questi casi, il chiasso dei "contro" supera le ragioni dei "pro", anche se è fondato su confuse ragioni ideologiche o, quasi sempre, sulla non-concoscenza della materia in discussione.
Cerchiamo, come al solito, di dipanare la matassa, esaminando le informazioni fino a oggi disponibili. E di mettere in luce i veri problemi che sembrano affliggere questa soluzione "europea". Leggi tutto

"Immuni", la soluzione proposta è a rischio privacy?

Andrea Gelpi - 21 aprile 2020
Nell'ordinanza del commissario Arcuri si legge che Immuni, l'app scelta per il contact tracing in Italia, proposta da Bending Spoons SpA, è stata scelta anche "per la conformità al modello europeo delineato dal Consorzio PEPP-PT e per le garanzie che offre per il rispetto della privacy". Ma quali sono le specifiche del "modello europeo" che viene citato? Quali "garanzie" offre realmente?
Da una prima analisi sorgono molti dubbi, sopratutto perché il "modello" non sembra il più idoneo proprio sotto l'aspetto della riservatezza. Leggi tutto

"Immuni" fra tracciamento, diritto d’autore e sicurezza

Andrea Monti - 21 aprile 2020
L’ordinanza 10/2020 del Commissario straordinario per l’attuazione e il coordinamento delle misure di contenimento e contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19 scrive la parola fine al capitolo “Tracciamento si, tracciamento no” nel senso che, finalmente e nel bene o nel male, il governo ha deciso di imboccare la strada del monitoraggio delle persone per rilevare e segnalare contagi individuando un “app”osito software concesso gratuitamente in licenza dalla società che lo ha sviluppato al governo italiano . Nello stesso tempo, però, il provvedimento lascia “non dette” alcune cose... Leggi tutto

Contact tracing? «Allora lascio a casa il telefonino»

Manlio Cammarata - 14 aprile 2019
La notizia: Google e Apple collaborano per creare una soluzione di "tracciamento dei contatti", strumento indispensabile per contenere la pandemia del Coronavirus. Il sistema sarà pronto in un paio di settimane e potrà essere installato, identico, nei cellulari delle due società che controllano tutto il mercato.
Vengono i brividi al pensiero di una specie di "arma definitiva" per la sorveglianza di massa, a disposizione degli Stati e dei signori dei Big Data. Ma le due aziende assicurano che garantirà l'anonimato, con procedure verificabili. Leggi tutto

Android e iOS, quali garanzie per l'anti-Covid-19?

Andrea Gelpi - 14 aprile 2020
Con un comunicato congiunto, Google e Apple informano che sono al lavoro insieme per costruire un sistema di contact tracing volto a contrastare la pandemia del Covid-19. E' una buona notizia che i due giganti dell'informatica trovino una soluzione comune per i rispettivi sistemi operativi in concorrenza, Android e iOS, cioè per la quasi totalità del mercato.
Ma, visti i precedenti, l'iniziativa suscita qualche dubbio per quanto riguarda il rispetto della vita privata delle persone che si avvarranno del sistema. Leggi tutto

Covid-19, salute pubblica, contact tracing e GDPR

Manlio Cammarata - 28 marzo 2020
La Fondazione Ugo Bordoni ha risposto alla chiamata dei Ministeri per l'innovazione, per lo sviluppo economico e dell'università e ricerca e ha presentato un'app per tracciare ogni nostro spostamento e ogni nostro contatto con altre persone. Il fine è di tenere sotto controllo l'epidemia, oggi da Covid-19, domani chissà. Lo hanno fatto in altri Paesi, ha funzionato. Non adottare una soluzione del genere sarebbe un errore imperdonabile.
Ma la privacy? domanda qualcuno. Leggi tutto

Contact tracing via Bluetooth, attenzione alla sicurezza

Andrea Gelpi - 28 marzo 2020
Un'app Bluetoooth che aiuti a rallentare il contagio della pandemia è senza dubbio importante, ma ci sono seri problemi di sicurezza che non vanno sottovalutati. Vediamone alcuni.
Il pairing (la funzione di identificazione del dispositivo che si collega) non è l'unico modo per iniziare un collegamento, soprattutto se lo si fa una volta sola con intenzioni malevole.Per questo si consiglia di accendere Bluetooth e Wi-FI solo quando è necessario e spegnerli subito dopo... Leggi tutto.

Smart working: i pericoli dietro un lavoro troppo "agile"

Paolo Ricchiuto - 28 marzo 2020
Tutti a casa, anche a lavorare. Ed ecco che tra le misure di contenimento per evitare la propagazione del virus, ci siamo ritrovati in camere da letto adattate a uffici, a smanettare su ogni tipo di apparecchio, utilizzando qualsiasi applicazione che fino a qualche giorno fa ci serviva soltanto per scherzare con gli amici.
Una virtuosa accelerazione verso il lavoro del futuro? Il definitivo, improvviso salto quantico di una società intera? La realtà è che c’è poco da festeggiare. Perché accanto al tema evidenziato nell’articolo di Andrea Gelpi... Leggi tutto

COVID-19: l’emergenza (era ed) è di ordine pubblico

Andrea Monti - 28 marzo 2020

Come ho scritto fin dall’inizio dell’emergenza COVID-19, la gestione dell’ordine e della sicurezza pubblica è altrettanto importante degli aspetti sanitari. E’ fondamentale, infatti, evitare che la pressione esercitata sui cittadini dalla quarantena, dalla paura delle conseguenze economiche della crisi e dal martellamento ossessivo a base di numeri tirati a caso dai mezzi di informazione inneschino disordini a catena.
Le prime avvisaglie si sono registrate con la corsa frenetica... Leggi tutto

Coronavirus e norme nella società vulnerabile

Manlio Cammarata - 25 marzo 2020
Tutti chiusi in casa, tutti online. Chi per studio o lavoro, chi perché non ha altro da fare. E le reti non ce la fanno. Rallentano, rallentano fino a diventare inservibili. Va bene a chi vive in una grande città, ma chi risiede in un piccolo centro in molti casi è tagliato fuori. Tagliato fuori dalla società, tagliato fuori da quel mondo che qualcuno continua a chiamare "virtuale" e che invece oggi si rivela come la sola "realtà" del contatto con gli altri e con le istituzioni.
E c'è chi il senso della realtà lo perde. C'è una petizione online... Leggi tutto
Forum multimediale La socistà dell'informazione

Coronavirus e norme nella società vulnerata

Andrea Monti - 25 marzo 2020

Se venticinque anni fa Manlio Cammarata, occupandosi del rapporto fra legge e tecnologia scriveva della “società vulnerabile”, oggi quella definizione non ha più senso. L’emergenza COVID-19 dimostra come la nostra società, più che “vulnerabile”, sia stata vulnerata. Vulnerata da una sistematica assenza di pensiero su come integrare in modo efficiente le tecnologie dell’informazione in un ecosistema sociale, politico e culturale.
Così, oggi ci troviamo di fronte a pubbliche amministrazioni... Leggi tutto

Telelavoro, servono mezzi e istruzioni per l'uso

Andrea Gelpi - 25 marzo 2020
Una grande banca invita i dipendenti a lavorare da casa, ma la procedura per abilitare il computer domestico è molto complicata e soprattutto scritta in maniera terribilmente ostica. Un manuale pieno di sigle di difficile comprensione anche per un informatico come me. Ho avuto modo di leggere uno di questi manuali, ho capito la logica, corretta nella sostanza, ma tentare di realizzare quanto scritto non è semplice nemmeno per un tecnico, (c'è chi ci ha provato per alcune ore poi ha rinunciato!) figuriamoci un impiegato bancario... Leggi tutto

COVID-19, il furbofono può aiutare ad arginare il virus

Manlio Cammarata - 22 marzo 2020

La notizia di questa mattina è che il Governo sta per emanare un bando per la realizzazione di un'app destinata a tracciare gli spostamenti delle persone per identificare e bloccare possibili contagi da parte di soggetti positivi al Coronavirus. Lo hanno fatto nella Corea del Sud, a quanto pare con buoni risultati. Bene. Finalmente i furbofoni e i big data saranno usati per qualcosa di veramente utile.
Ma... Ci sono almeno due grandi "ma". Leggi tutto

COVID-19: fuorilegge l’app che traccia gli utenti?

Andrea Monti - 22 marzo 2020

Si moltiplicano le “app” per il tracciamento  degli utenti affetti da COVID-19 e anche in Italia – sembra – le istituzioni stanno valutando soluzioni analoghe mentre dei soggetti privati hanno già realizzato dei software di questo tipo.
Inevitabili, e spesso fuor d’opera, gli allarmi per la “violazione della privacy” – come se le necessarie limitazioni degli altri diritti fondamentali che stiamo subendo fossero cosa da niente – e quelli che invocano il GDPR (che, ripeto ad nauseam, non si applica alla tutela di ordine e sicurezza pubbica... Leggi tutto 

COVID-19 e dati personali, l'epidemia delle norme

Manlio Cammarata - 20 marzo 2020

Italia, 20 marzo 2020. E' una sequenza agghiacciante: camion militari che trasportano verso i forni crematori le salme dei caduti nella guerra del Coronavirus.
Il numero dei morti nel nostro Paese ha superato quello delle Twin Towers l'11 settembre 2001. Allora il tragico evento si concluse in un pugno di ore. Poi fu, ed è ancora, il "dopo l'11 settembre".L'emergenza Covid-19 sembra infinita: il 31 gennaio il Governo ha deliberato uno stato di emergenza di sei mesi e già si parla di settembre per la riapertura delle scuole. Leggi tutto

Il corto circuito del diritto è il black-out della democrazia

Andrea Monti - 20 marzo 2020

Si moltiplicano (l’Abruzzo è solo l’ultimo in ordine di tempo) i casi di presidenti di Regione e sindaci che emettono ordinanze di contrasto all’emergenza COVID-19 limitando i diritti costituzionali dei cittadini, imponendo sanzioni amministrative e impiegando la polizia municipale come forza di sicurezza pur “nel rispetto della normativa”.
Sono provvedimenti illegittimi perché solo una legge dello Stato, anche e sopratutto e in emergenza, può comprimerli. Leggi tutto

Termoscanner in azienda e privacy: c'è una soluzione

Paolo Ricchiuto - 20 marzo 2020
Al tempo del Coronavirus, rilevare la temperatura ai dipendenti per farli entrare in azienda è una misura di contenimento più che opportuna. Ma deve fare i conti con diversi punti critici della normativa sul trattamento dei dati personali.
L’art 2 del GDPR, infatti, esclude dal campo di applicazione del Regolamento stesso i trattamenti svolti per la sicurezza pubblica da parte delle autorità competenti: ma le aziende sono soggetti privati, non "autorità", e dunque per le stesse trovano applicazione tutte le norme del Regolamento. Leggi tutto

COVID-19, decreti e interpretazioni "autentiche"

Andrea Monti - 15 marzo 2020
Il quadro normativo delle misure per arginare il contagio da COVID-19 va visto attraverso la lente della gestione emergenziale, che non è solo una questione di protezione civile, ma anche di ordine e sicurezza pubblica.
Si tratta di una materia molto complessa, ma per i fini di questo articolo è sufficiente ricordare che è regolata sia a livello costituzionale, sia a livello di legge ordinaria, pur con svariati problemi di coerenza derivanti dai diversi momenti storici e politici nei quali sono state emanate le singole norme... Leggi tutto 

COVID-19, decreti e confusione dell'informazione

Manlio Cammarata - 15 marzo 2020
Italia, abbiamo un problema. Si susseguono i decreti per il contrasto all'epidemia di Coronavirus, accompagnati da un diluvio di informazioni e commenti da parte dei media professionali, delle reti sociali e delle stesse istituzioni che devono affrontare l'emergenza. E si rischia di non capirci più nulla
Le disposizioni sembrano chiare. Ma le interpretazioni e i "chiarimenti" dei siti istituzionali e degli organi di informazione (lasciamo perdere il delirio dei social) sollevano non pochi dubbi. Leggi tutto

Precedenti

Il Furbofono ci spia. Come possiamo difenderci?
7 gennaio 2020
Buttarelli, la dignità della persona e i "poteri forti"
15 ottobre 2019
Manlio Cammarata reporter
Roma, Tangenziale Est, estate 2019. A futura memoria
Il paesaggio urbano com'era prima della demolizione
24 febbraio 2020
IA, telefonini e fotografia: Idiozia Artificiale o fake news?
Qualcuno dice che un fotofonino può fare foto migliori di una reflex...
18 novembre 2019
InterLex su Facebook
Manlio Cammarata - IL FURBOFONO
Arma di sorveglianza di massa che limita la nostra libertà. Possiamo difenderci?
Un piccolo libro per capire come le tecnologie "smart" invadono la nostra vita privata e influenzano le nostre scelte.
Per saperne di più
Leggi le prime pagine
Le recensioni
Stampato o ebook
Acquistalo su Amazon
Storie italiane di spionaggio
IL COLONNELLO REY
Il colonnello Rey su Facebook

Pubblicazione iscritta nel registro della stampa del Tribunale di Roma con il n. 585/97 - Direttore responsabile Manlio Cammarata - P. IVA 13001341000

© Manlio Cammarata/InterLex 2020 -  Informazioni sul copyrightPrivacy